You are currently viewing Gatto d’Angora Turco: origini, carattere, dimensioni e prezzo

Gatto d’Angora Turco: origini, carattere, dimensioni e prezzo

  • Autore dell'articolo:
  • Categoria dell'articolo:Razze
  • Commenti dell'articolo:0 Commenti

Il gatto d’Angora turco è un felino amante dei bambini, facilmente addestrabile. Dalle abitudini sobrie ma con un carattere forte, ha origini così antiche che si perdono nella notte dei tempi. La sua storia è animata da alcune leggende incantate, capaci di dare maggiore fascino a questo gatto dal pelo lungo.

Carattere del gatto d’Angora Turco

Elementi connotativi di questa razza felina sono intelligenza spiccata e buona agilità. Gioioso e affettuoso, ama le coccole dei suoi padroni, soprattutto se bambini.

Nel gioco il gatto d’Angora turco esprime la sua vitalità, trasmettendola alle persone con cui vive. Tende ad affezionarsi agli umani, cercando la loro convivenza e gli piace seguirli a ogni passo. Ama vivere in famiglia, richiedendo poche e frugali attenzioni, anche se risulta piuttosto esigente.

Stringe un intenso legame con il suo padrone e, pur mostrando un carattere vivace, è del tutto mansueto, caratteristica che rende maggiormente piacevole la sua presenza nell’ambiente domestico.

Preferisce stare in compagnia, anche di altri animali in casa. Per non lasciarlo solo, è sempre bene collocare la sua cuccia vicina alle zone maggiormente frequentate dell’abitazione

Aspetto e colori

I felini appartenenti alla razza d’Angora turca sono gatti di grandezza media, dalla testa piccola e triangolare, occhi grandi e a mandorla, orecchie a punta. Con il pelo semi-lungo, il gatto ha il mantello setoso e soffice, presentando un sottopelo non molto morbido ma serico.

Dal profilo dritto, il gatto d’Angora turco si distingue per il suo portamento estremamente elegante, reso maggiormente raffinato dai piedini piccoli e rotondi e dal collo lungo e sottile. Una particolarità di questi felini è avere le zampe posteriori leggermente più lunghe di quelle anteriori.

Le femmine arrivano massimo ai 4 chilogrammi di peso, mentre i maschi non superano mai i 5. È il colore bianco del pelo a definire perfettamente il gatto d’Angora turco. Questa razza può comunque assumere altre varianti di colore, come chocolate e lilac, anche se non sempre accettate per le esposizioni.

Il colore degli occhi è sempre chiaro, ammettendo soltanto alcune varianti intense.

Origini

Come il nome stesso suggerisce, il gatto d’Angora turco proviene dalla Turchia, precisamente dalla città di Ankara. Dalla capitale ottomana si è diffuso fin dal quindicesimo secolo, approdando in Europa un secolo dopo.

L’arrivo nel Vecchio Continente di questa razza pregiata, è legato agli omaggi che i sultani turchi erano soliti portare ai nobili e ai reali del Mediterraneo in quei tempi. Alcune fonti storiche indicano il gatto d’Angora turco come l’animale da compagnia del cardinale Richelieu.

Nel 1930 il gatto d’Angora turco dal pelo bianco è stato dichiarato dal governo turco un animale sacro, per cui d’allora è un monumento nazionale. Tale decisione importante è perché ritenuto, secondo una credenza popolare, la reincarnazione di Ataturk, lo statista della Turchia.

Prezzo

Essendo diversi gli allevamenti del gatto d’Angora turco, il suo prezzo può variare da un minimo di cento euro a un massimo di trecentocinquanta.

Lascia un commento