You are currently viewing Cos’è l’assicurazione per cani e perché farla?

Cos’è l’assicurazione per cani e perché farla?

Quando si decide di stipulare un’assicurazione per il proprio cane, tantissimi sono i fattori di cui tenere conto, costi, tipologia o durata sono solo alcuni di essi. Attraverso questa guida scopriremo insieme tutti i dettagli che generalmente influenzano la scelta di una polizza per cani, capiremo cos’è e cosa compre, come funziona e perché conviene stipularla. Forniremo un quadro complessivo della polizza per cani, cosi da fornirti tutti gli elementi per consentirti una scelta libera e consapevole per te e per i tuoi amici a 4 zampe.

Che cos’è l’assicurazione per cani?

L’assicurazione per cani o assicurazione pets, valida sia per cane che per gatto, è un vero e proprio contratto assicurativo che il proprietario del cane firma per ottenere sostegno economico nel caso di danni o incidenti che riguardino il proprio cane o da essi stessi causati. È possibile stipulare tali polizze per far fronte a inaspettate spese sanitarie o veterinarie che non è possibile sostenere con le proprie finanze. Come ogni tipo di assicurazione le diverse polizze differiscono tra loro per massimali e per tipo di copertura offerta, nonché per servizi aggiuntivi associati. Per scegliere in maniera giusta e consapevole la polizza più adatta alle proprie esigenze è necessario valutare i principali aspetti della polizza e capire cosa copre e come funziona.

Tipi di assicurazione per cani

L’assicurazione per cani si divide essenzialmente in 2 grandi tipologie strettamente legate alle tipologie di eventi che copre:

Sanitaria

Questa tipologia di assicurazione viene stipulata essenzialmente per coprire spese sanitarie o veterinarie resesi necessarie a seguito di incidenti o malattie che interessano il nostro amico a 4 zampe. Infatti le spese veterinarie li dove includano interventi chirurgici possono raggiungere cifre davvero esose, in questo caso è possibile stipulare una polizza che copra tale spese e quindi vedersi rimborsate le spese veterinarie necessarie.

Danni a cose o terzi

Altra tipologia di assicurazione per il nostro cane è quella legata ai danni a terzi che possono essere causate dal nostro amico a 4 zampe o ad esso da altri. Si tratta di un’assicurazione che copra la responsabilità civile, legata agli eventuali danni a cose o persone che il cane può causare. Si tratta di un tipo di polizza fondamentale nel caso si tratti di cani di grossa taglia, che potrebbero arrecare danni ad altri animali o a persone. Infatti, anche se il nostro cane non ha mai arrecato danni a nessuno, è bene riflettere sull’eventualità che egli accidentalmente possa travolgere un pedone mentre insegue un altro cane o un gatto, o causare un’incidente automobilistico correndo per la strada. In questi casi risulta essenziale una copertura assicurativa che possa tutelarci dall’esborso di grosse somme di danaro per il risarcimento danni.

Cosa copre e quanto costa?

L’assicurazione canina copre essenzialmente le spese veterinarie, danni a cose o a terzi e la tutela legale in caso di eventi molto gravi. In base ovviamente alla tipologia di polizza che si intende sottoscrivere esistono poi servizi aggiuntivi che possono essere inclusi o meno. Ad esempio alcune polizze offrono copertura per visite mediche aggiuntive in caso di malattie del cane, assistenza veterinaria 24h su 24 o anche sistemi di geolocalizzazione nel caso di smarrimento del cane. Tutti questi però va specificato sono servizi che non sono inclusi nella polizza base ma spesso vengono offerti per periodi limitati o si richiede un supplemento economico all’atto della sottoscrizione. I costi di un’assicurazione per il proprio cane possono variare in base a razza, età e eventuali segnalazioni. Infatti la razza è un fattore di rischio per la compagnia assicurativa e quindi di conseguenza per un cane di grossa taglia il costo aumenta.

Anche l’età del cane incide sulla cifra della stipula, più il cane è vecchio più probabilità ci sono di malattia o interventi chirurgici. In ultimo se vi sono segnalazioni di pericolosità per il cane che vogliamo assicurare le cifre possono lievitare inevitabilmente.

Quali sono le razze di cani per le quali è obbligatoria?

L’assicurazione del cane diviene obbligatoria quando il proprio cane è stato segnalato come pericoloso dal veterinario che lo ha in cura. Questa eventualità si verifica solitamente a seguito di un’aggressione compiuta dal cane in oggetto.

Occorre sfatare un altro mito, l’obbligatorietà dell’assicurazione riferita alla razza del cane. Fino al 2009 infatti esisteva un registro di razze canine pericolose e quindi per questa tipologia di cani esisteva l’obbligo di assicurazione. Oggi non è più cosi, non si ritiene un cane pericoloso in base alla sua razza ma solo a seguito di una segnalazione del veterinario.

Conclusioni

L’assicurazione canina è importante in ogni se amate il vostro amico a 4 zampe, proprio perché è in grado di coprire una serie di aspetti eterogenei e non solo eventuali danni. Inoltre è bene tenere presente che vi permetterà di dormire sonni tranquilli e non dovervi preoccupare in caso di incidenti che coinvolgano il cane o che lui provochi ad altri. Tutelare se stessi, il proprio cane e anche gli altri è una motivazione più che valida per sottoscrivere una polizza per il proprio amico a 4 zampe.

Lascia un commento